Maniac

martedì, 25 marzo 2014

Non vorrei sembrare una specie di maniaco serial killer, di quelli con turbe profonde legate all’infanzia e all’incapacità di provare sentimenti sani verso l’altro sesso, le cui ossessioni nel tempo prendono il sopravvento fino ad annientare qualsiasi parvenza di umanità, ma credo di aver preso una sbandata per un manichino piegato a novanta che ammicca dalla vetrina di un negozio della mia città. Ho provato più volte a fotografarlo senza sembrare una persona inquietante e deviata, ma finora non ci sono riuscito. Dite che dovrei continuare a provarci o è meglio concentrarsi su qualcosa di meno perverso? Che poi da tutto questo non ci ricavo nemmeno la sceneggiatura per un buon film dell’orrore, perché qualcuno prima di me ci ha già pensato. Due volte.

4 commenti

  1. exogino scrive:

    Immaginavo che Elijah Wood fosse un maniaco. Ha preso pure 4 stelle! In ogni caso non hai scuse.

  2. Deeproad scrive:

    Anche a me ha sempre dato quell’idea. Tra maniaci ci si riconosce al volo.

  3. Pirkaf scrive:

    Mi hai fatto pensare alla scena iniziale di Mary per sempre, quando uno dei giovani protagonisti dopo una rapina, perde tempo a spupazzarsi un manichino dando modo alla polizia nel frattempo sopraggiunta sul posto, di arrestarlo dopo un breve inaeguimento.
    Nessun problema comunque, è comunque una forma di amore, quindi se la conquisti: Auguri e figli maschi. :-P

  4. Deeproad scrive:

    Alla fine sono riuscito a fotografarlo, anche se male. I riflessi della vetrina non mi permettono di mostrarvelo in tutto il suo erotico splendore. Sono stato bandito con disonore da quel negozio, ma ne è valsa la pena.

Lascia una risposta