Dieci cose di cui diffido

martedì, 1 aprile 2014

1) Diffido di chiunque sostenga di sapere cos’è meglio per me.

2) Diffido di chiunque senta la necessità di esprimere un’opinione su qualsiasi argomento.

3) Diffido delle persone che amano molto gli animali.

4) Diffido degli animali.

5) Diffido di chiunque mi chieda di stare fermo perché quando parlo mi muovo troppo.

6) Diffido di chiunque interferisca o faccia osservazioni sulla mia guida mentre sto guidando.

7) Diffido di chi sostiene che i suoi gruppi preferiti sono i Queen e i Nirvana.

8) Diffido di chi non ama Dal tramonto all’alba.

9) Diffido di chi vorrebbe vivere in Irlanda.

10) Diffido di chiunque sostenga di provare qualcosa per me.

10 commenti

  1. Marienbad scrive:

    Esticazzi noo?
    Comunque concordo moltissimo sulla 5, si tratta di una cosa davvero fastidiosa, anche perchè significa che quella persona non ti sta ascoltando ma ti sta osservando e pensando ai cazzi suoi.
    Mentre sulla 6 farei uno strappo, dal momento che guidi abbastanza di merda ed è normale che qualcuno te lo faccia notare. Non sai quanto mi sono dovuta trattenere le volte che sono stata in macchina con te…
    TVB (quel tanto per farti diffidare…)

  2. Deeproad scrive:

    “Sticazzi” è applicabile a tutti i post del mio blog. Probabilmente dovrei cambiargli il nome.
    Per quanto riguarda la mia guida, concordo. Ma proprio perché guido di merda non ho bisogno di un rompicoglioni seduto accanto che mi innervosisca ulteriormente. Fuori dalla macchina invece accetto qualsiasi critica.
    Comunque se sei riuscita a trattenerti così bene hai tutta la mia più profonda non diffidenza.

  3. samara scrive:

    TWD anche io…

  4. Claudio Luchetti scrive:

    Concordo in pieno sulla 6, ben poco sulla 8.

  5. Giada scrive:

    Quando hai parlato del fatto che ti muovi sempre ho pensato a mio fratello e al fatto che tutti gli dicono di stare fermo. Credo stia sul c… anche a lui.

  6. Deeproad scrive:

    E’ come se tu, chiedendomi di stare fermo, stessi invadendo il mio spazio vitale. E’ mio ed entro i suoi limiti voglio potermi muovere come voglio. Inoltre comincerei a domandarmi riguardo a cos’altro ti riveleresti invadente, ecco il perché della diffidenza.

  7. Giada scrive:

    A volte però all’interlocutore potrebbe venire il mal di mare.

  8. Deeproad scrive:

    Lungi da me negargli il diritto di sentirsi male.

  9. Giada scrive:

    ahahah, ottimo.

  10. pirkaf76 scrive:

    Io diffido anche di me stesso, a volte.

Lascia una risposta